“Ognuno ha una favola dentro, che non riesce a leggere da solo. Ha bisogno di qualcuno che, con la meraviglia e l’incanto negli occhi, la legga e gliela racconti.”

Pablo Neruda

Ci sono periodi della nostra vita in cui ci sentiamo particolarmente confusi, inadeguati, persi in una moltitudine di pensieri che ci lasciano un malessere costante. I sintomi di tale malessere possono essere diversi: insonnia, disturbi psicosomatici, ansia, pensieri intrusivi, umore deflesso. I nostri rapporti interpersonali possono subire un cambiamento, potremmo avere difficoltà nel relazionarci con famigliari, partner, colleghi di lavoro.

Quando sentiamo che qualcosa nella nostra vita non va, possiamo affidarci ad un professionista che possa aiutarci a ritrovare la strada. Un percorso di sostegno psicologico consiste nell’ incontro tra due persone che creano un rapporto di fiducia reciproco, protetto, da parte del professionista, dal segreto professionale.

Come funziona ? Ci si incontra per un colloquio conoscitivo in cui sarà dato spazio alla storia di vita della persona, per poi continuare con altri incontri in cui verranno esplorati alcuni aspetti che emergeranno nel corso delle sedute. Insieme, poi, verranno definiti degli obiettivi che costituiranno una sorta di contratto tra il professionista e la persona.